Home Home
 
 
 
 
 
 
USS ERINLE - MISSIONE 03 RSS USS ERINLE - Missione 03

03.15 "Abbordaggio"

di Robert Naholo, Pubblicato il 16-09-2018

Spazio aperto - 15 settembre 2397, 08:45


Improvvisamente la navetta perse potenza, motore in avaria. Toran era alla deriva. Le luci di emergenza si accesero e l'abitacolo restò in leggera penombra.
"Toran ad Uss Erinle, mi sentite"
Silenzio.
Toran sbatti i due pugni sulla console.
"Dannazione"
Ticchettò sulla console per avviare una routine di diagnostica, ma senza molte aspettative sull'esito appoggiò la schiena sulla poltrona da pilota ed allungò le gambe sotto la console.

Spazio aperto - 15 settembre 2397, contemporaneamente


"Capitano, sono Naholo, la navetta è alla deriva, mi date un passaggio?"
=^=Tenente, vicino alla sua posizione c'è Sinclair. A breve sarà da Lei una navetta che vi rimorchierà nell'hangar e, complimenti, avete fatto un buon lavoro. Appena arriva la aspetto nel mio ufficio.=^=
"Agli ordini capitano. Mi metto comodo ed aspetto un passaggio"


Spazio aperto - 15 settembre 2397, contemporaneamente


Sinclair, con le soffuse luci d'emergenza che illuminavano l'abitacolo, ticchettava sulla console inattiva come se fosse una batteria e fischiettava un motivo west coast swing che a volte gli ritornava in mente. Motivi tipici della sua città natale.
Era allegro, il piano era riuscito ed avevano dato scacco alla nave pirata. Dal visore anteriore la nave aliena era di fronte alla Erinle ferma immobile.


USS Erinle, infermeria - 15 settembre 2397, contemporaneamente


Il tenente Koll era completamente in mezzo ai lettini tutti occupati da lievi feriti, ma con estrema professionalità e come se fosse un direttore d'orchestra stava coordinando infermiere ed assistenti.
"Al guardiamarina Martinez fate un accertamento per trauma cranico, nel mentre sistemategli quel taglio sulla fronte"
"Al guardiamarina Aenar suturate il taglio al braccio e cacciatela fuori, abbiamo bisogno di altri posti letto"
=^= Capitano a dottore, com'è la situazione?=^=
"Nulla di grave capitano, solo 15 feriti lievi"
Nel mentre si era avvicinato ad un lettino e faceva gesti strani mimando ordini all'infermiera.
=^= Si può presentare una squadra medica in hangar navette tra 15 minuti? Stiamo recuperando Toran, Naholo e Sinclair =^=
"Certo capitano, mi farò trovare pronto come comitato di benvenuto."
Prima di chiudere la conversazione cacciò un urlo ad un infermiere che per metà arrivò nelle orecchie del capitano.
"Hey hey, che fai al guardiamarina Connors? prima di curargli il ginocchio, sistemagli i danni da elettrocuzione al viso e controllagli l'occhio!"


USS Erinle, hangar navette - 15 settembre 2397, 9:00


La navetta con il raggio traente aveva portato i tre caccia a portata del sistema automatico d'attracco della Erinle.
Il primo caccia ad entrare lentamente era quello di Toran ed ad aspettarlo il Capitano Drax, il dottore e la sua squadra medica.
Alla luce verde il dottore, un addetto dell'hangar ed un infermiere si avvicinarono al portellone. L'ingegnere armeggio su portello e poco dopo si aprì, mentre l'uomo si spostava di lato per evitare l'irruenza del dottore nell'entrare.
Da dentro si senti la voce del dottore. "Segni di ipotermia, ma tendenzialmente sta bene. Portatemelo in infermeria".
Un paio di addetti presero Toran sotto braccio mettendogli una coperta termica attorno al corpo. Il viso era pallido.
Toran scortato passò di fronte al capitano. Si fermò come per parlare ma era difficile in quelle condizioni.
Il capitano non disse nulla, gli posò gentilmente una mano sulla spalla, sorrise e poi fece un cenno agli infermieri per fargli proseguire.
Intanto stava entrando il caccia di Sinclair.
Quando si aprì il portellone, il timoniere fece un balzo esaltò più, per poi ricomporsi e mettersi sull'attenti di fronte al capitano.
"Bel lavoro"
"Grazie capitano"
"A breve valuteremo la situazione in sala riunione..."
Diede uno sguardo al dottore e continuò ironicamente: " sempre che il dottore non voglia fare accertamenti sul suo stato di salute"
Contemporaneamente il dottore fece un gesto con la mano come per mandare via il timoniere.
Il capitano sorrise e Sinclair si congedò.
Ultimo caccia era la navetta del tenente Naholo.
Quando il veicolo si fermò dall'interno si aprì il portellone e lentamente e compostamente ne uscì l'ufficiale tattico sorpreso di vedere così tanta gente, infermieri, il dottore, tecnici ed il capitano.
Camminò sicuro fino a ché si trovò di fronte al suo superiore.
"Capitano!", disse in tono di saluto.
"Ottimo lavoro tenente, ma ora abbiamo ancora molto da fare. Riesce ad essere operativo a breve?"
"A breve? Io sono già operativo"
Drax si girò sorridendo: "Si sistemi l'uniforme e si abbottoni l'ultimo bottone della giacca e mi segua".

USS Erinle, sala riunioni - 15 settembre 2397, 9:10


Nella sala era già presente O'Lauglin. Si aprirono le porte ed in sequenza entrarono il Capitano Drax, il tenente Naholo, il tenente Koll e correndo nel corridoio prima che si chiusero le porte automatiche, arrivò anche il tenente Sinclair.
La prima a sedersi fu la Trill che appoggiò il padd sul tavolo e mandò nel grande schermo la situazione tattica.
"Ufficiali", disse in tono di saluto mentre Sinclair, entrato per ultimo, si sedeva.
"Abbiamo sotto scacco il vascello Nightwing e dobbiamo interrogare il capitano Clorinne Barbosa.
Il vascello patchwork, quando la Erinle ha disabilitato la Nightwing, si è dileguato."
Dopo una breve pausa ed una occhiata negli occhi uno ad uno con i suoi ufficiali continuò.
"Naholo, organizzi squadre di sicurezza e si teletrasporti sulla nave pirata."
"Subito capitano"
L'ufficiale scientifico prese la parola, rivolgendosi a Naholo.
"Dalle scansioni ci sono 25 segnali vitali."
Drax, colse la palla al balzo.
"Tenente Naholo, mi raccomando, l'equipaggio sotto sorveglianza nella stiva di carico 3, mentre gli ufficiali della Nightwing separati in celle di detenzione."
"Lasci fare a me", disse il tattico.
"Shinead, dobbiamo analizzare la Nightwing ed insieme a Sinclair coordinate le riparazioni su entrambi i vascelli"
"Si, capitano", dissero stereofonicamente, perfettamente all'unisono i due. Si guardarono in volto per l'inaspettato sincronismo nella risposta.
"Dottore, quali sono le condizioni di Toran?"
"L'ho dovuto obbligare a stare in infermeria. Fosse per quel testone sarebbe già qui, ma preferisco tenerlo 30 minuti e ristabilire liquidi e temperatura."
"Capisco. Per la questione Ailia ed i suoi ricordi?"
"Il tenente rimane in stato di incoscienza..." Rispose il dottore a disagio.
"Abbiamo bisogno di sapere cosa sa, non possiamo rimanere così tanto in attesa, ho delle stare sensazioni."

USS Erinle, Plancia - 15 settembre 2397, 9:20


"Guardiamarina, apra un canale con la Nightwing."
"Canale aperto", rispose prontamente il guardiamarina alle comunicazioni.
"Capitano Barbosa, sono il capitano Drax della Uss Erinle. Prego lei ed il suo equipaggio di collaborare per evitare ormai inutili tensioni e violenze."
Da segnale audio si apri il visore con la comunicazione video.
=^=Capitano, le ricordo che mi ha promesso che non sarebbe stato fatto del male ai miei uomini=^=, disse la donna alla Trill scrutando negli occhi della Federale.
"Le ho dato la mia parola. State pronti all'abbordaggio."

USS Erinle, Plancia - 15 settembre 2397, 9:22


Naholo era circondato dai suoi uomini e li stava coordinando.
"3 squadre da 3 persone. La prima, capitanata da me, vicino alla plancia, la seconda verrà teletrasportata in prossimità della sala macchine, la terza vicino a quella che crediamo che sia l'armeria. Appena incontrate il personale, perquisiteli e teletrasportateli in stiva di carico, poi procedete all'ispezione. Voi 5 invece andate in stiva di carico e tenete sottocchio il personale trasportato. Tutte le armi fissate su stordimento."
=^=Capitano a tenente Naholo, procedete!=^=
Gli uomini si precipitarono sulle pedane del teletrasporto ad armi spiegate.
Naholo prese posizione ed impugnò il phaser.
"Energia!"

Vascello Nightwing, in uno dei corridoi - 15 settembre 2397, poco dopo


La squadra si materializzò nel corridoio cupo con luci calde gialle. Di certo non era un vascello confortevole. Tutti gli impianti erano a vista. L'aria era pesante e calda. Fossero stati sulla Terra Naholo avrebbe di certo spalancato le finestre per cambiare l'aria.
I tre si guardarono in silenzio e Naholo fece un gesto con la mano indicando la direzione, dopo avere buttato una occhiata allo scanner.
Alzò la mano aperta ai compagni per mantenerli in posizione in rigoroso silenzio. Poi con un gesto con 2 dita indico gli occhi e poi roteo l'indice in aria in senso circolare.
I due annuirono e si allontanarono nelle due direzioni del corridoio.
"Sicuro!", disse uno a Naholo, e subito dopo anche l'altro.
=^= Squadra tre a Naholo, l'armeria è vuota e sicura.=^=
"Ricevuto, sigillatela e venite verso la plancia"
=^= Ricevuto =^=
=^=Squadra due a Naholo, siamo pronti ad entrare in sala macchine=^=
"Procedete con il piano e poi venite verso la plancia"
=^= Si signore =^=
A questo punto l'ufficiale guardò i suoi e fece il gesto per fare irruzione nella plancia.
I tre si prepararono in prossimità della porta automatica ed all'apertura prima diedero una rapida occhiata per identificare eventuali pericoli poi entrarono con le armi spiegate.
Si trovarono di fronte una donna con appariscenti abiti. Il tenente non l'aveva ancora vista, ma la identificò come comportamento come il capitano della nave.
Dietro di lei, i suoi ufficiali, tutti lontani dalle console di comando.
La donna con sembianze umanoidi di forma longilinea e capelli rossi, fece un passo verso l'ufficiale tattico.
"Come promesso al capitano Drax, sono a consegnarvi la mia nave ed il mio equipaggio senza spargimenti di sangue. Sono il capitano Clorinne Barbosa"
"Sono il tenente Robert Naholo della Uss Erinle", disse l'ufficiale assumendo una posizione meno aggressiva ma mantenendo il controllo della situazione senza abbassare la guardia.
"Vi accompagneremo sulla nostra nave. Il nostro capitano ha delle domande per voi"
Gli ufficiali della Nightwing abbassarono lo sguardo.
Nel frattempo le altre squadre entrarono in plancia con un gesto d'intesa con i compagni.
Un sottufficiale fece rapporto avvicinandosi a Naholo
"Tenente, abbiamo mandato 19 pirati sulla Erinle."
"Qui con il capitano sono 5. Significa che ne manca uno all'appello. Dobbiamo trovarlo velocemente. Portiamo gli Ufficiali all'attracco e poi setacceremo il vascello."
Si avviarono scortando gli ufficiali della Nightwing come da procedura.
Il tenente prese sotto braccio il capitano pirata.
"Naholo ad Erinle. Abbiamo gli ufficiali e ci dirigiamo verso il portellone d'attracco."
Si incamminarono e continuò: "Shinead, ho bisogno di un favore. Manca uno dell'equipaggio. puoi dare una controllata con i sensori?
=^=Un attimo solo che raggiungo la postazione=^=
Non fece in tempo ad arrivare la risposta della collega che da dietro una porta laterale del corridoio, un condotto di servizio, arrivò una raffica di colpi.
Naholo mise dietro di se il capitano della Nightwing istintivamente, spingendola verso la parete e mettendosi di profilo con l'arma di fronte da se, ma mantenendo un contatto con la mano per tenerla sotto controllo.
Di fronte a loro gli ufficiali catturati si erano lanciati a terra ed i suoi uomini erano in assetto di difesa. Due riparati in una nicchia, tre sdraiati a terra e due inginocchiati a lato del corridoio, uno seduto contro la parete tenendosi la spalla.
Poco dopo una mano con un'arma si sporse minacciosamente dalla porta laterale ed immediatamente, appena avuto una linea di fuoco ideale, gli uomini delle squadre d'assalto spararono ed uccisero il pirata.
Tutto si era svolto in pochissimo tempo.
La donna, protetta da Naholo, gli prese la mano e spostò il braccio che la spingeva di lato
"Questo era proprio quello che non volevo. Niente inutili spargimenti di sangue", disse con tono mesto abbassando lo sguardo, nel mentre gli uomini di scorta avevano già abbordato la posizione dalla quale era arrivato l'attacco e disarmato l'inerme corpo.
Due uomini di Naholo erano con un ginocchio a terra a fianco dell'aggressore e poco dopo alzarono lo sguardo verso il suo superiore scuotendo la testa. L'aggressore era morto.
Immediatamente il gruppo si ricompattò.
"Andiamo verso il portello d'attracco", disse Naholo.
Toccò il comunicatore e prendendo di nuovo sotto braccio il capitano della Nightwing.
"Capitano, operazione conclusa. Ci vediamo a breve al portello d'attracco come da piano"
=^= Ben fatto tenente. Con lei c'è il capitano della Nightwing, vero?=^=
"Certo Capitano e con lei abbiamo tutti gli ufficiali di comando"
=^=Ottimo. Chiudo =^=
Dal corridoio si sentirono le morse d'attracco che stringevano il collegamento tra i due vascelli.
Una volta arrivati di fronte al portello si sentì il rumore di avvenuta ricompressione e si aprì.
Per la prima volta i due capitani erano uno di fronte all'altro.
A fianco al capitano c'era O'Lauglin, un gruppo di sottufficiali ed una squadra di sicurezza.
Drax stava fissando negli occhi il capitano Barbosa con un mezzo sorriso.
"Capitano le do il benvenuto sulla USS Erinle e la farò accompagnare al suo nuovo 'alloggio' come i suoi ufficiali. Sono certa che faremo delle belle chiacchierate!"
Si spostò di lato per fare passare gli uomini delle squadre di Naholo, il capitano ed i suoi ufficiali, poi si rivolse all'Ufficiale tattico.
"Naholo, prenda il comando della Nightwing. Con lei lascio il tenente O'Lauglin che studierà la nave e con squadre di riparazione dovrete mettere in linea armamenti, scudi e motori."
Prese fiato senza che Robert potesse ribattere, un po' preso alla sprovvista dagli ordini.
"Aspetto Lei e O'Lauglin per gli interrogatori degli ufficiali della Nightwing".