Home Home
 
 
 
 
 
 
USS ERINLE - MISSIONE 03 RSS USS ERINLE - Missione 03

03.03 "Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità"

di Robert Naholo, Pubblicato il 23-10-2017

USS Erinle - Laboratorio 4 - 3 settembre 2397 - ore 10.30


Toran entrò nel laboratorio di gran carriera ed appena dopo la porta d'ingresso si fermò di scatto.
"Novità?", disse in modo un po' rude.
O'Laughin alzo leggermente lo sguardo senza nessun altro movimento, mentre il corpo rimaneva ricurvo sui resti.
"Questa cavolo di scatola nera, per ora non me vuole sapere"
Gli occhi si rivolsero ancora su quei circuiti alieni ed a voce bassa, come se fosse da non sentire o una sfida con se stessi l'ufficiale bofonchiò alcune parole: "....ma di certo non mi arrendo!", e si passò la manica della divisa sulla fronte per spostare i capelli ed asciugare la fronte inumidita piace dallo stress che dalla fatica fisica.
Contemporaneamente il primo ufficiale si era già girato ed uscendo anche esso spronò l'ufficiale scientifico.
"Forza, dobbiamo dare dei risultati al capitano nel più breve tempo possibile. Più passa il tempo più questa indagine diventa complicata."
Le porte automatiche si chiusero e O'Laughin reagì solo con un sospiro.



USS Erinle - stiva di carico 3 - 3 settembre 2397 - ore 10.35


Toran entrò nella stiva di carico, mentre il team di ingegneri erano ricurvi sui rottami con i pad che illuminavano i loro visi intenti ad analizzare i dati delle analisi.
Contemporaneamente l'ingegnere capo si alzò e si diresse verso il primo ufficiale un po' sconfortato.
"Mi spiace, per ora nessuna novità. Il mio Team sta ripetendo tutte le analisi come chiesto dal capitano, ma non abbiamo trovato nulla di diverso."
Questa volta Toran si rese conto della frustrazione dei colleghi e non forzò a mano.
"Va bene. Fate in fretta senza trascurare nulla. Tenente, mi avvisi al termine delle analisi"
"Certo, ormai non manca molto, ma spero di fornire altri dettagli"
Un cenno del capo del primo Ufficiale e si diresse verso l'uscita.



USS Erinle - corridoi della nave - 3 settembre 2397 - ore 10.40


"Capitano, sono Toran. Per ora nessuna novità. Mi sto dirigendo in Plancia. Parlo con l'ufficiale tattico e vengo a relazionare nel suo ufficio."
=^=Già passato anche in Laboratorio? Ancora nulla?=^=
"Si, 10 minuti fa ero in laboratorio. Nessuna novità."
Nel mentre le porte del turbo ascensore che porta alla plancia si aprirono.



USS Erinle - plancia - 3 settembre 2397 - poco dopo


All'entrata del primo ufficiale, l'ufficiale tattico alzò lo sguardo dalla sua console. Al suo fianco c'era il timoniere.
"Ho una ipotesi!"
Toran si illuminò in viso incuriosito
"Forse è solo una congettura, ma sono partito dal presupposto che non fosse solo un vascello Cardassiano"
Toran stava per interrompere il collega con un po' di disapprovazione in quanto era la direzione opposta di indagine dei risultati per ora ottenuti.
"Mi lasci finire, per favore."
"Mi dica."
"La traccia di curvatura, le registrazioni seppur parziali e gli altri indizi ci dicono che è un vascello Cardassiano, ma ci domandiamo come abbia potuto fare così danni in poco tempo e distruggere i vascelli quasi senza resistenza. Guardi insieme a noi questa simulazione che abbiamo preparato Sinclair ed io."
La simulazione al computer partì ed essendo a velocità accelerata, poco dopo raggiunse il suo termine.
Laconico Toran alzò lo sguardo verso il collega.
"Ok, ma un vascello così non esiste."
"Lo so benissimo, ma così dal punto di vista tattico tutto torna."
"Un vascello con armi Cardassiane, sistema stealth Romulano, motore Xinti e scudi Vulcaniani? Ma che accozzaglia sarebbe?"
"Lo so, ma come farebbe una sola nave a spazzare via questi vascelli? Con questa facilità. Arrivare a distanza di tiro senza farsi rilevare, sparare pochi colpi, non subire danni ingenti ed andarsene."
"Non ha assolutamente senso. Chi potrebbe avere questa tecnologia? E soprattutto a che pro rapire degli ufficiali dalle navi che distruggono?"
L'ufficiale tattico guardò il suo superiore come se fosse lapalissiano.
Toran incupì il suo sguardo e si alzò e guardò i due. Il messaggio di Naholo era arrivato ed il primo ufficiale prese davvero in considerazione questa ipotesi.
"Ne parlo con il capitano."
Impulsivamente si alzò e si diresse verso l'ufficio del capitano.



USS Erinle - ufficio del capitano - 3 settembre 2397 - 11:00


Toran aveva appena finito di esporre l'ipotesi dell'ufficiale tattico.
"Di certo è un approccio alla faccenda molto aperto.", disse serafica il capitano Drax.
"In un libro di altri tempi avevo letto: 'Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità'. Di certo non è ancora una verità ma non dobbiamo escludere questa ipotesi. Non è facile che ci sia qualcuno che sia riuscito a mettere in siete tutte queste tecnologie e farle funzionare. Rimangono alcuni punti sui quali investigare: chi sono, dove sono, cosa fanno e perché."
A Toran scappò un leggero sorriso come per dire ironicamente: *solo questo ci manca?*
"Ormai è inutile rimanere in questa zona. abbiamo i resti, abbiamo fatto le analisi. Aspettiamo i responsi dei nostri colleghi nei laboratori."
"Certo capitano. Riprendiamo la rotta originale?"
"Si, abbiamo anche un'altra missione e speriamo di non incrociare sulla nostra strada questo mostro di vascello senza saperne di più."
"Capitano a plancia. Rotta verso la DeepSpace 5. Curvatura 4."
=^=Timoniere a Capitano. Ricevuto ed impostato: rotta per DeepSpace 5 curvatura 4=^=
"Attivare"