Home Home
 
 
 
 
 
 
USS ERINLE - MISSIONE 03 RSS USS ERINLE - Missione 03

03.12 "Se vuoi ingannare il tuo nemico inganna prima il tuo amico o il tuo capitano"

di Alexander Sinclair, Pubblicato il 17-06-2018

USS Erinle Hangar Navette 7 settembre 2397 ore 19:00


Era dal giorno alla riunione che Alex stava rimuginando su come modificare le navette in modo che potessero contrastare quelle maledette navi fantasma. Non avevano molto tempo il prossimo attacco sarebbe avvenuto presto. Aveva passato 5 giorni a revisionare tutte le navette, insieme a 3 tecnici della sezione ingegneria. Ora avevano finito ma Alex non era soddisfatto, c'era qualcosa che non andava, se lo sentiva dentro.
Grazie al tenente Naholo aveva avuto l'idea di mascherare le navette da navi spaziale, ma si potevano usare al massimo 3 o 4 navette, sarebbero state sempre delle navette normali facilmente attaccabili, doveva trovare un modo per rendere veloci e resistenti le altre navette per poter attuare il piano del Capitano.



USS Erinle Bar di Prora 7 Settembre 2397 0re 22:00


Sinclair si trovava al bar di Prora a guardare le stelle con un bicchiere di scotch in mano. Vedere le stelle e bere scotch lo rilassava, beh veramente la cosa che lo rilassava di più era volare, ma lì nello spazio non era possibile.
In quel momento gli tornò in mente il 'Progetto' che aveva ideato in Accademia per la Squadriglia Nova, e l'istruttore aveva annullato perché troppo avventato, poteva funzionare, perché no!
Si alzò di scatto e andò a sbattere contro qualcuno.
Il Dott. Friedrick Koll, doveva aver deciso di fare un giro per la nave a cominciare dal Bar di Prora e avendo visto il giovane con quell'aria strana doveva aver pensato di avvicinarsi per scambiare due chiacchiere. Solo che il ragazzo aveva deciso proprio in quel momento di alzarsi gridando 'Perché no! E andargli a sbattere contro.
L'odore di alcool che si sentiva dal bicchiere del timoniere lo colpì come un pugno, quello che gli avevano fatto bere quelle due scriteriate, la boliana e l'umana, non era niente a confronto.
"Ragazzo," gli disse Koll "lo sai che questa roba alla tua età fa male."
"Caro Dottore, "rispose Alex piccato, "questa roba la bevo da quando ero in fasce." Poi finì il bicchiere in un sorso e continuò "devo andare via a mettere a punto un progetto."
'Oltre le due avvelenatrici, ecco un altro soggetto da strapazzare nella prossima visita medica obbligatoria.' Pensò il dottor Koll.
Alex corse in sala ologrammi, però prima doveva andare nel suo alloggio a cercare i progetti del suo gioiello.



USS Erinle SALA Ologrammi 1 - 8 Settembre 2397 ore 08:05
Era in Sala Ologrammi concentrato a lavorare sul suo gioiello, quando arrivò la chiamata del Capitano.
=^= Plancia a Tenente Sinclair sono le 08:05 e il suo turno è iniziato 5 minuti fa. Quando avrebbe intenzione di presentarsi?=^=
=^=Si Capitano vengo subito.=^= 'Accidenti' pensò, aveva lavorato tutta la notte e non si era accorto dell'ora.'
Quando arrivo in Plancia tutti gli sguardi erano girati verso di lui, la mattina era sempre il primo ad arrivare in Plancia, anche prima del Capitano e del primo ufficiale, se arrivava in ritardo era un evento inconsueto, specialmente con l'aria disfatta che aveva.
"Abbiamo fatto bisboccia ieri sera, eh Sinclair." Commentò il capitano con tono di rimprovero notando il suo aspetto, mentre il comandante Toran lo guardava con ancora più disapprovazione.
Alex disse "mi scusi capitano." e si mise seduto alla sua postazione.
Il Capitano Dax si era ritirata nel suo ufficio e il Comandante Toran si avvicinò e disse in tono duro "Allora Sinclair che abbiamo combinato?"
"Stavo lavorando ad un progetto comandante. Potete venire in sala Ologrammi vorrei farle vedere una cosa?" Disse Alex.
Arrivati davanti alla porta della Sala Ologrammi 1 Alex disse "Progetto 'Sinclair" le porte della sala ologrammi si aprirono e apparve il modello olografico del suo gioiello. Il Comandante Toran rimase a bocca aperta, l'ologramma del caccia era uno spettacolo.
"Allora che ne pensa?"
"E'.... Incredibile."
"Possiamo utilizzarlo per l'attacco alle navi fantasma debitamente armato e con un congegno di mascheramento. Però mi serve il suo permesso e quello del capitano per dare inizio al progetto." Disse Alex.
"Permesso accordato. A un patto, voglio pilotare io questa bellezza."
"Poi mi serve l'aiuto del settore Ingegneria, del Tenente Naholo per le armi e il Tenente O'Lauglin per creare una mascheratura verosimile." dichiarò Alex.
"Va bene. Cos'altro ancora?"
"Basta. Ah, vorrei anche l'autorizzazione del Capitano prima di iniziare." Chiese Alex.
"A quello non ti preoccupare Alex, ci penso io. Tu manda avanti il progetto. Come sai non abbiamo molto tempo ti dò 5 giorni per attuarlo poi lo presenteremo al Capitano. Ce la fai?" Dichiarò Toran.
"Dovrei farcela, Comandante."
Subito dopo Alex chiamò Robert e Shinead e con il Comandante Toran li mise al corrente del progetto e i due ne furono entusiasti specialmente Shinead così poteva dare sfogo alla sua passione per gli ologrammi.
Poi andarono in Ingegneria e misero al corrente il Tenente Morrow il Capo Ingegnere, anche se fu un po' incerto a causa del poco tempo, accettò di prestargli di nuovo i tre tecnici che lo avevano aiutato a revisionare le navette e 4 meccanici.



USS Erinle - Hangar Navette 8 Settembre 2397 ore 15:00


Per cinque giorni la squadra lavorò senza sosta, meno quando erano di servizio, Alex aveva messo tutti al corrente del suo progetto in questo modo i lavori sarebbero andati avanti anche quando lui era assente..
Dopo 4 giorni il progetto era concluso, erano riusciti a modificare 4 navette, la mattina dopo l'avrebbero presentato al Capitano Drax.



USS Erinle Plancia 12 Settembre 2397 08,00
La mattina dopo il Capitano Sidzi entrò in Plancia e notò subito un certo livello di tensione, all'improvviso Robert Naholo, disse "Capitano due navi si stanno avvicinando!"
"Cosa sono Tenente?"
"Sono le nostre, capitano. Una classe Nova e una classe Defiant, ma non riesco a trovare il loro numero di identificazione, no aspetti sono 4 e sono Bird of Prey Klingon. No le letture cambiano ancora sono Romulane." Il tono del tattico era diventato allarmato, poi esclamò "ottimo lavoro Shinead."
"Si" dichiarò Alex "sono proprio indistinguibili."
Il Capitano Sidzi Drax si alzò in piedi dalla poltrona guardandosi intorno e disse " Che diavolo succede?"
Il comandante Toran si avvicinò tossicchiando "E' un progetto a cui stavamo lavorando. E sembra che funzioni alla perfezione. Mi scusi Capitano se non l'abbiamo avvisata la responsabilità è tutta mia, ma volevo vedere la sua reazione."
"Andiamo nel mio ufficio a parlare di questo vostro progetto. Chi sono i suoi complici Comandante?"
Toran sussultò quando il Capitano Sidzi rimarcò sulla parola complici e sospirando disse "i tenente Sinclair, Naholo e O'Lauglin."
"Seguitemi tutti e 4." Dichiarò il Capitano.



USS Erinle - ufficio del Capitano 12 Settembre 2397 ore 09:00


Quando furono nella sala Tattica Dax si mise dietro la scrivania e dichiarò in tono cupo "Allora parlatemi di questo progetto."
I quattro parlarono a turno della parte che avevano avuto nell'operazione. Piano, piano il viso della Trill si rischiarava.
"Uhm mi piace. E supponiamo di far credere ai nostri amici che una delle navi sia un mercantile con all'interno qualcosa di molto raro. Si potrebbe fare?"
"Certo capitano. Qualunque cosa " Rispose Shinead.
"E Sinclair di quelle sue navette, quante ancora ne potete modificare."
"Quelle che vuole Capitano." Rispose Sinclair, "i meccanici e i tecnici sono pronti per tornare al lavoro."
"Abbiamo il cacciatore, i cani da caccia ci manca solo una bella esca." Disse il capitano.
"Potremmo usare un motore innovativo e insuperabile, diciamo a propulsione a improbabilità infinita". Disse Sinclair.
"E da dove lo ha tirato fuori un motore del genere, e poi nemmeno esiste." Sbottò il Comandante Toran.
"L'ho letto in un libro quando ero bambino. E poi loro non sanno che non esiste." Replicò Alex.
"Giusto Tenente è una buona idea. E' proprio una buona esca. Allora signori tutti ai vostri posti. Comandante Toran metta la nave in allarme, Sinclair la voglio al Timone tenga gli occhi aperti per qualsiasi cosa. Naholo e O'Lauglin pensate alle navette e alla nostra misteriosa esca. E come ho già detto: E' arrivata la nostra ora di attaccare.. "