Home Home
 
 
 
 
 
 
DS16GAMMA - MISSIONE 27 RSS DS16GAMMA - Missione 27

27.03 "E se... il piano fosse unico?"

di Durani della Casata di Kanjis, Pubblicato il 27-07-2022

DS16Gamma - Ufficio del Capo Sicurezza
13/05/2042 ore 11.40


"Quindi non ti ha convinto..." esordì Durani dopo un lungo minuto di silenzio
"No, è evidente che quel Voki sappia qualcosa... era troppo... come posso dire... premuroso, per i canoni Ferengi""
"Più grande è il sorriso, più affilato è il coltello... regola dell'Acquisizione numero...?"
"48, Durani... non far finta di non ricordare..." rispose Riccardi con un secondo di ritardo
"Alessandro" la Klingon dava del tu a quello che a tutti gli effetti era un suo superiore gerarchico pur avendo la tattica ampia autonomia dalla sezione sicurezza solo nei rari momenti in cui erano da soli... "tu devi riposare... sono giorni che dormi poco o nulla e stanotte l'hai passata in bianco tra risse, esplosioni, indagini e curiosi da controllare"
"Non mi pare che tu stanotte sia andata a dormire..." rispose Riccardi con un sorriso amaro
"Lo so... ma per me è diverso... non ho quasi cinquant'anni"
"Ehi! A parte che mancano ancora sei mesi buoni e comunque quello è un colpo basso che non mi merito!" esclamò piccato il Capo della Sicurezza prima di mordersi la lingua ed alzare le braccia palmi in avanti in segno di pace "È che siamo dannatamente pochi... ci sono troppe cose ancora che sfuggono alla mia vista, non posso permettermi di riposare, devo dare il buon esempio..."
"Ma non puoi nemmeno crollare in servizio, sarebbe il segnale per i furbacchioni che ci circondano che siamo deboli... e sai quanto noi Kanjis odiamo quella parola"
"Mi hai già prestato quasi tutte le tue squadre Durani... se ci attaccano, e la cosa è pur sempre possibile, hai a malapena effettivi per un turno completo..."
"Abbiamo la Stormbreaker del gatto da compagnia di Rerin... la nave Klingon del fratello di Rogal, l'unità romulana che è occultata..."
"Il segreto di Pulcinella..." la interruppe Riccardi
"Cioè?"
"Un modo di dire terrestre, per meglio dire italiano, per indicare un segreto che non è più tale, qualcosa che ormai è diventato di pubblico dominio, nonostante i tentativi di tenerlo nascosto da parte di chi lo detiene..."
"Beh, non mi pare che ai Romulani importi molto che lo sappiamo... in ogni caso dovremmo contare a breve anche sulla Doxur, una nave della flotta imperiale andoriana guidata Capitano Lyria del Clan Vox, pare una vecchia fiamma del nostro buon Aymane..."
"Io preferirei basarmi sulla USS Stormbreaker e sulla USS Stradivari"
"La seconda non ha dato ancora notizie di sé... e la prima, da sola, è troppo poco in caso di serio attacco"
"Lo so, Durani, ma preferisco fare affidamento sulle sole forze federali per avere un computo di effettivi realmente disponibili..."
"Peccato, dovrò dire a Stilgar che rifiutiamo la sua proposta..."
"Quale?" chiese Riccardi
"Poi non dire che non sei stanco... già te l'ho detta prima che mi parlassi di Voki"
"Ehm... non infierire... ripeti e basta..."
"Ok, ti ricordi che ti ho già accennato che il ritrovamento di quel frammento di tessuto nella biosfera della foresta Klingon ha lasciato parecchio perplessa sia la sottoscritta sia il capo delle guardie di Rogal?"
"Sì, vai avanti..."
"Quella particolare pianta ha delle spine estremamente resistenti, in grado di lacerare pelli anche molto spesse... chiunque ne entri in contatto, anche incidentalmente, o sa esattamente come liberarsi, oppure rischia di lasciare un abbondante porzione di carne attaccata a quelle spine oltre ad una dose di veleno in grado di diffondersi rapidamente..."
"Uhm... e nel nostro caso, vi è solo un brandello di stoffa e del sangue..."
"Infatti... quindi una volta che il nostro buon Warren ha estratto tutte le prove necessarie anche per le indagini della dottoressa Bly e si è allontanato, io e Stilgar ci siamo parlati... diciamo in Klingon antico per capirci e per evitare ascoltatori indesiderati..."
"Risultato della conversazione?"
"Qualcuno vuole farci credere quello che abbiamo visto..."
"Pensate ad una messinscena?"
"Sono convinta che prima o poi troveremo un corpo... da indagini verrà fuori che era un rivale del Ferengi Borok... e saremo invitati a credere che si sia trattato di una regolazione di conti tra esponenti rivali..."
"Nausicani?"
"È l'ipotesi più ovvia... sappiamo che non corre buon sangue tra le due fazioni ed abbiamo anche due loro navi attraccate: la Ferengi Appropriazione e la Nausicaana Dom-Jot..."
"Può aver senso... tu e Stilgar ritenete di escludere i Klingon? In fondo, quell'area è sottoposta anche ad un certo controllo di Rogal e delle sue guardie... so che sono il tuo popolo, ma un traditore lo vogliamo togliere dalle possibilità?"
"No, affatto... per quello Stilgar mi ha garantito pieno appoggio alle indagini, sguinzaglierà alcuni dei suoi collaboratori più fidati con l'ordine preciso di riferire solo a tre persone: lo stesso Stilgar, Tara e la sottoscritta..."
"Nemmeno Rogal?"
"L'Ambasciatore è già abbastanza adirato così senza sventolare sotto il naso l'eventualità che vi sia un traditore tra i suoi"
"Mossa saggia... e..." Riccardi si interruppe "pensi che quel piccolo nanerottolo di Voki possa c'entrare?
"Non so se direttamente, ma, anche se non coinvolto, è nella magnifica situazione di poter togliere di mezzo il proprio capo e, potenzialmente, dare la colpa ai rivali Nausicaani..."
"Sempre che troviamo un corpo come pensate tu e Stilgar..."
"Ovviamente... ma l'alternativa che, per ora abbiamo sul tavolo, sarebbe credere all'ira divina degli Shabby e ho difficoltà a credere a tale sciocchezza..."
"Pure io Durani, pure io... però è vero che i Baha'i sono estremamente ricchi... ricchezza più fanatismo ed ottusità non portano mai a grandi risultati"
"L'Ambasciatore Trilussa ha sicuramente tutte e tre queste doti, per così dire..."
"Appunto... nulla vieta che abbia donato, o promesso di donare, parte della sua ricchezza a qualcuno pieno di scrupoli per scatenare un putiferio sulla stazione e darne la colpa agli Dei in collera..."
"E se..." mormorò Durani a mezza voce
"E se gli eventi fossero collegati?" gli fece eco Riccardi con un debole sorriso sornione
"La Federazione vuole ampliare la stazione, ma non abbiamo abbastanza manodopera o personale per provvedere in autonomia... vi è un via e vai continuo di casse che non sono nemmeno più monitorate se non numericamente... mensilmente partono ed arrivano duemila operai, facce del tutto nuove che è difficile tenerne traccia... Trilussa vuole che ce ne andiamo e sfrutta a piene mani il fanatismo religioso, tralasciando di raccontare in che modo il suo popolo si è arricchito a dismisura negli ultimi anni... Ferengi e Nausicaani hanno sicuramente subodorato profumo di guadagni, ma le due fazioni sono contrapposte ed hanno bisogno di mano libera... senza contare che ci sono popoli cui la presenza delle potenze del quadrante Alfa e Beta alle porte del Gamma non garba minimamente e che quindi sono contrari a questo progetto di ammodernamento della stazione..."
"Ecco, aggiungici il sospetto di azioni terroristiche di organizzazioni federali come quelle che ci ha raccontato Aymane ed abbiamo un'enorme gatta da pelare..."
"Motivo in più per dormire..." rincarò la Klingon
"Ok... ok... sei una rompiscatole... controllo solamente a che punto è la richiesta di rinforzi inviata al Comando e poi cercherò di riposare qualche ora"
"Ogni scusa è buona..."

Il trillo del comunicatore di entrambi evitò a Riccardi di ribattere alla collega

=^=Qui Infermeria a Riccardi... il Ferengi Borok non è sopravvissuto...=^=
=^=Qui Tara a Durani... avevi ragione: è stato ritrovato il corpo di un Nausicaano... magazzino quattro, appena requisito... sicuramente non era lì da molto... i miei avevano controllato l'area e non c'era nulla a parte merci ferme da mesi... sto poveraccio non ha nemmeno alzato la polvere che lo circondava=^=
"Ed ecco il coup-de-théâtre del deus-ex-machina, chiunque esso sia" esclamò Riccardi alzandosi di scatto e dirigendosi ad ampie falcate verso l'uscita del suo ufficio, seguito a ruota dalla Klingon