Home Home
 
 
 
 
 
 
USS SEATIGER - MISSIONE 06 RSS USS SEATIGER - Missione 06

06.02 "Sul pianeta Gisa"

di Jason "Skon" Queen, Pubblicato il 20-09-2018


USS Seatiger, Ufficio del Capitano Kenar
29/07/2396 ore 22:00 - D.S. 73576.28


Gli ospiti se ne erano andati già da un pezzo e tutti gli ufficiali erano chi a riposare e chi al suo turno. La nave era in rotta verso il pianeta Gisa e il Capitano Kenar si era chiuso nel suo ufficio a rimuginare su quello che gli aveva chiesto l'Imperatore Jtrrertr.
Dovevano arrivare su Gisa e lui doveva impalmare la Principessa, altrimenti l'Impero sarebbe stato nei guai.
Aveva programmato una riunione per l'indomani per parlare con gli Ufficiali Superiori che non erano stati presenti alla riunione preferiva prendersi tempo per riposare e decidere non solo cosa dirgli, ma una linea d'azione. Si alzò e uscì dall'ufficio. Gli Ufficiali di turno in plancia lo salutarono e lui distrattamente ricambiò il saluto.

USS Seatiger, Sala Tattica
30/07/2396 ore 09:00 - D.S. 73577.53


Il capitano Arjan guardò i suoi fidati ufficiali tutti seduti intorno alla tavola che aspettavano che iniziasse, fece un profondo sospiro e si immaginò di sentire il simbionte parlargli con tono pacato: "Dai non può essere così difficile, devi solo dire che ti devo sposare con la Principessa del pianeta e basta." Kenar scacciò quel suo volo pindarico e prese la parola.

"Il nostro ospite misterioso era l'imperatore Jtrrertr e mi ha fatto una richiesta. Il pianeta dove siamo arrivati si chiama Gisa, attualmente neutrale nella situazione politica attuale. Da poco il Re è deceduto ed ha lasciato una figlia, che per la legge deve spostarsi non potendo regnare. Questa tra tutti i pretendenti che si presenteranno deve scegliere un marito che diventerà Re. L'imperatore teme che qualche nemico approfitti della situazione, sposi la Principessa così che conquisti quel pianeta e destabilizzi l'Impero."
"Capitano, dobbiamo andare sul pianeta e proteggere la Principessa?" chiese qualcuno.
"Non esattamente. La richiesta dell'Imperatore è che io conquisti la Principessa. In questo modo il pianeta Gisa rimarrebbe neutrale... un po' spostato verso l'Impero."
"In che senso conquistare?" domandò il dottor Bruce.
"Nel senso di impalmarla e darle un erede." precisò Arjan.
"Che bello non ho mai pensato che mio figlio potrebbe diventare Re di un pianeta." esclamò Finn.
"Signor Finn, allora si offre volontario?" chiese sarcastico il Capitano.

Dewey Finn balbettò qualcosa di intellegibile.

"Va bene, non c'è problema. Una squadra formata da me, il Signor Tholos e altri tre uomini. McAllan si tenga pronto nel caso ci chiedano di scendere con una navetta. Ci presenteremo alla Principessa, ma ricordate, siamo esploratori e nulla più. Non possiamo palesare le nostre intenzioni." poi guardò il dottor Bruce e continuò "Vuole scendere con noi Dottore?"
"Non ci penso proprio, andate pure a divertirvi." sbottò Symon Bruce.
"Capitano posso scendere anche io?" disse Jason alzandosi in piedi.
"Anche lei vuole conoscere la Principessa signor Queen?" chiese ironicamente il Capitano.
"No signore. Voglio solo fare alcune ricerche sulla biologia del pianeta." replicò seriamente Jason.
"Va bene venga con noi. La sua presenza come scienziato confermerà la nostra posizione." disse il capitano mentre Finn borbottava a mezza voce "E' proprio un vulcaniano".

Mentre si apprestava a chiudere la riunione, Arjian si voltò verso il Consigliere. "Signor Lawtoein mi ero scordato di lei. La sua presenza potrebbe essere interessante."
"Non credo sia il caso si sentano 'studiati' da uno strizzacervelli al primo appuntamento. Semmai dica loro che chiedo di poter scendere se questo non li mette in imbarazzo. Mi terrò a disposizione."

Gisa, Palazzo Reale, Sala del trono
30/07/2396 ore 10:30 - D.S. 73577.70


Scesero sul pianeta e vennero subito scortati al cospetto della Principessa.
Il Capitano Kenar appena la vide rimase sconcertato. Se non avesse saputo con certezza assoluta che il Signor Lawtoein era rimasto sulla nave avrebbe giurato di averlo lì davanti.
La Principessa indossava una vistosa parrucca, una tunica la ricopriva interamente. Le mani spuntavano dalle maniche con unghie lunghe e laccate di rosso acceso. Dalle orecchie a punta pendevano due enormi orecchini
Accanto a tanta presenza l'ancella che le sedeva accanto era molto carina e delicata.

"Quindi voi sareste gli scienziati." dichiarò la Principessa con una voce che ben si abbinava all'aspetto esteriore.
"Sì Altezza." rispose Il capitano Arjian chinando la testa "Sono il Capitano Arjian Kenar Geran e questi sono i miei uomini."
Li presentò uno per uno, notando come l'ancella si fosse immediatamente piegata verso la Principessa sussurrandole qualcosa. Il rapporto tra le due appariva molto intenso e di fiducia. Si pentì di aver dato ragione a Lawtoein e cercò l'aggancio per fargli raggiungere la squadra di sbarco.
"Inoltre a bordo c'è un Ufficiale che avrebbe piacere di scendere. Ha preferito chiedere il vostro permesso essendo uno studioso dell'animo. Non desiderava sembrarvi inopportuno."

La Principessa lo ignorò totalmente.

"Non fate parte dei pianeti di questo settore, di dove siete? siete una nuova acquisizione dell'Impero?" chiese la Principessa.
"Siamo di razze diverse e proveniamo da pianeti diversi. Tutti facenti parte della Federazione Unita dei Pianeti. In una zona di universo molto distante da qui. Io provengo da Trill, i miei compagni dalla Terra, Andoria e Vulcano. Siamo esploratori e il Tenente Queen, il mio ufficiale scientifico, vorrebbe fare una ricerca sulla biologia del vostro pianeta, raccogliere esemplari di flora. Se poi volesse considerare la possibilità di accogliere anche..."
"Vi interessano le piante Tenente Queen?" lo interruppe la Principessa.
"Sono un esobiologo, Altezza. Studio la vegetazione di tutti i pianeti dove ci fermiamo." rispose Jason chinando leggermente la testa.
"La autorizzo a fare tutte le ricerche che vuole." rispose la Principessa mentre l'ancella si piegava di nuovo verso di lei. Le due donne parlottarono per qualche minuto poi la principessa sospirò.

"La nostra ancella vorrebbe venire con voi e vedere il vostro lavoro." dichiarò in direzione del Tenente Queen. "Vogliamo soddisfare la sua curiosità. In quanto alla nostra, vorrei conoscere il vostro collega che studia l'animo, quindi lo autorizzeremo a scendere."
"Non..." stava per rifiutare Jason, ma il capitano Kenar lo interruppe bruscamente.
"Il tenente Queen è lieto di mostrare alla vostra ancella il suo lavoro." scoccò al suo sottoposto un occhiata che diceva tutto "Vogliamo anche ringraziere la sua cortese Ancella per il suo interesse nel lavoro del nostro Guardiamarina Lawtoein. Deve esserle molto cara." concluse il Capitano mentre l'ancella già stava allontanandosi con il Tenente Queen.

Gisa, Palazzo Reale, Parco
30/07/2396 ore 11:00 - D.S. 73577.75


I due si erano allontanati rapidamente.
Camminavano lungo i giardini e ogni tanto Jason si chinava e raccoglieva degli esemplari che metteva in alcuni contenitori o con il tricorder analizzava del terriccio.
Mentre era piegato a terra la ragazza non resse più alla curiosità e toccò la punta dell'orecchio di Jason.

"Vi prego non toccate la mie orecchie sono un punto molto sensibile."
"Scusatemi, volevo vedere se sono come le nostre. Voi non siete un Haoek?"
"No, sono un vulcaniano. Vengo da un pianeta molto lontano da qui."
"Raccontatemi tutto del vostro pianeta e da dove venite."