===========================
USS CRUSADER
Missione: 21
Titolo: Xyran III
==========================


*****************************************
Brano: 21-01
Titolo: Dove c'è la luce si trova anche l'ombra
Autore: Tenente Comandante Makarri Quatro
(aka Davide Schirru Mei)
*****************************************

Nel frattempo nella galassia...


Bordo esterno del Quadrante Alfa, la stazione federale automatizzata DS421 registra gli avvenimenti del sistema Xyran per gli xenoantropologi della Flotta Stellare.
Stanno tramontando i soli sull'unico continente di Xyran III, un pianeta di Classe O secondo gli standard federali, orbitante intorno a due nane gialle binarie in un sistema di dodici pianeti.
La popolazione dominante del pianeta è una specie umanoide a base carbonica dall'aspetto che ricorda i Vorta del Quadrante Gamma, l'evoluzione sociale ricorda quella della repubblica romana nel I Secolo A.C. essendo il continente unificato sotto un unico stendardo.
L'unica forma di governo è quella di stampo oligarchico della città di Urian, con un consesso di dieci eletti annualmente da un senatus di 500 patres in rappresentanza delle famiglie più abbienti del continente, ogni città facente parte dell'unione di Urian viene governata da un gruppo dirigente che rappresenta in scala ridotta quello della città leader del continente.
Ormai la guerra è un ricordo, anche quella civile, essendo da molti anni in vigore un sistema di tassazione equa e di centuriazione delle terre la povertà è ormai scomparsa.
Apparentemente sembra di essere nell'Eden ma dove c'è la luce si trova anche l'ombra. Gli agenti del governo centrale sono ovunque ed eliminano chiunque esprima dissenso, anche solo all'apparenza. Non è la morte che ricevono i dissidenti, bensì vengono presi e consegnati in ceppi a dei figuri coperti da lunghi mantelli neri. Questi individui sono stati visti dalla popolazione che li ha soprannominati 'umbrellus' una parola che significa figli dell'ombra.
Cosa succede a chi viene ingoiato nell'ombra?
Quale è il destino di questi sciagurati?
L'unica notizia certa è che su un promontorio nella parte sud del continente esiste una vecchia fortezza, recentemente ricostruita ed abitata dalle guardie nere del consesso, nella quale arrivano carri coperti ed escono carri vuoti.
I sensori a lunga distanza dell'osservatorio federale hanno registrato fluttuazioni nel sub spazio intorno al sistema. Questo potrebbe essere causato dall'uso di un sistema di occultamento di una nave stellare e gli ufficiali della Flotta che compiono le verifiche periodiche dei dati decidono di inviare alcune sonde di Classe VIII dalla più vicina base stellare per verificare i dati. Queste informazioni fanno attivare subito la procedura di emergenza per una presunta violazione della Prima Direttiva, la nave federale più vicina deve intervenire, gli ordini vengono inviati via sub spazio alla USS Crusader.

USS Crusader, Sala Tattica - 01/10/2398, ore 14:00


"Signori," il Capitano iniziò la parte terminale del briefing, "la situazione è questa: la civiltà da ispezionare è subcurvatura. Teoricamente non dovremmo neanche scendere sul pianeta ma le informazioni che abbiamo ricevuto fanno pensare allo sfruttamento delle risorse planetarie da parte di qualche soggetto estraneo al sistema. Il nostro compito è quello di indagare e valutare eventuali opzioni.
La squadra sarà comandata da Yager e composta da Quatro, Ivanov e quattro membri delle squadre di sicurezza. Tutti saranno sottoposti a modifiche temporanee per renderli più simili possibili agli indigeni, i traduttori universali saranno sottocutanei. Cercate di ridurre al minimo il contatto con le popolazioni locali. Domande?"
Nessuno ne fece. Quando Shaitan diede l'ordine gli ufficiali si alzarono e tornarono ai loro compiti, tranne i membri della squadra di sbarco che raggiunse il resto del gruppo in Infermeria per completare il lavoro di camuffamento.

Xyran III, Periferia di Urian, Tallus - 01/10/2398, ore 16:15


La squadra di sbarco arrivò alla spicciolata nella parte esterna della seconda città del consesso, Quatro con il Guardiamarina Fitzpatrick e lo specialista Maaron entrarono dalla porta orientale vestiti da pellegrini, mentre Yager, Ivanov e gli altri due entrarono dalla parte opposta travestiti da mercanti. Si ritrovarono in una locanda vicino alla piazza centrale della città.
"La città sembra tranquilla e pulita, non ci sono mendicanti ma ci sono molte guardie. Non ci sono tracce di tecnologia da nessuna parte tranne che nel palazzo del governo, lì i tricorder in modo passivo hanno trovato impianti di comunicazione alimentati da batterie al deuterio. Stonano con la tecnologia primitiva del pianeta." Yager mise i presenti al corrente delle novità della ricognizione, assegnando i compiti a ciascuna squadra, quando all'improvviso la porta si aprì ed entrarono le guardie del consesso. L'oste indicò il tavolo dove si trovavano i federali che compresero subito di essere stati traditi.
"Presto! Scappiamo e separiamoci, ci ritroveremo al punto di sbarco tra dodici ore!" Yager reagì per primo dando ordine alla squadra di sbarco per interrompere il contatto e fuggire da lì.
Quatro e Fitzpatrick afferrarono il massiccio tavolo al quale sino a poco prima erano seduti e lo scagliarono contro le guardie. Il resto della squadra raggiunse le finestre e si precipitò fuori dal locale seguita dalle guardie rimaste in piedi che non volevano confrontarsi con degli energumeni capaci di sollevare certi pesi.
Quatro prima di uscire afferrò l'oste, gli sferrò un micidiale destro che lo fece volare contro le bottiglie sistemate dietro il bancone. "Detesto gli spioni."
Fece cenno al compagno di seguirlo e entrambi uscirono rapidamente dalla porta principale calpestando le guardie rimaste a terra e si dileguarono tra i vicoli della città.
I due corsero a perdifiato sino a raggiungere uno spazio vuoto tra alcune case dove si fermano a riposare.
"Signore, dovremmo lasciare la città quanto prima. I cancelli saranno chiusi ma potremmo scavalcare le mura. Qui la gravità è 0,6 g quindi siamo avvantaggiati riguardo la forza e la velocità ma..." il Guardiamarina non concluse la frase e si accasciò prima che Quatro venisse a sua volta colpito da un raggio e crollasse accanto a lui.

Luogo Sconosciuto - Data e ora sconosciute


Quatro e Fitzpatrick iniziarono a risvegliarsi. La prima cosa che notarono fu la presenza dei ceppi ai loro arti, alcune guardie del consesso li tirarono su e li spinsero attraverso un corridoio di pietra, passarono su un ponte che dominava quella che sembrava una miniera con vari umanoidi al lavoro.
"Mi piacerebbe avere un tricorder per verificare che minerale stanno scavando." disse Quatro. "Sembrerebbe un metallo altamente radioattivo, dalla luminescenza che emana, ma forse ne sapremo di più tra poco. Sembra che siamo giunti a destinazione."
Le guardie fecero entrare i due federali all'interno di una struttura metallica. All'interno di essa si diramavano corridoi illuminati da luci artificiali e si trovavano terminali moderni. Entrando in una stanza più ampia Quatro e Fitzpatrick si trovarono di fronte al loro ospite, un Ferenghi riccamente vestito.